Comune di Verbicaro » Le Notizie

CORONAVIRUS

INFORMAZIONI E AVVISI (DICEMBRE 2020)

 Dicembre 2020

. 27 DICEMBRE 2020. Il 27 Dicembre in tutta Italia e in tutta Europa è il Vaccine Day, l'avvio "simbolico" della campagna di vaccinazione anti Covid-19. Il 26 dicembre, infatti, 9.750 dosi del vaccino Pfizer-Biontech sono arrivate dal Belgio all’ospedale Spallanzani di Roma. Da qui, per  consentire all’intero Paese di partecipare al Vaccine day europeo, l’esercito le ha prelevate per distribuirle in tutte le altre Regioni. Le successive dosi di Pfizer, così come previsto dal Piano Vaccini, saranno consegnate  direttamente dalla casa farmaceutica ai 300 siti di somministrazione individuati dalla Struttura commissariale in accordo con le Regioni.

VACCINO - FAQ

. 21 DICEMBRE 2020. ORD. MIN. SALUTE DEL 20.12.2020 - BLOCCO TRAFFICO AEREO DAL REGNO UNITO DI GRAN BRETAGNA E IRLANDA DEL NORD. L'ordinanza produce effetti fino al 6 gennaio 2021. Sono vietati l’ingresso e il transito nel territorio nazionale alle persone che nei 14 giorni antecedenti alla presente ordinanza hanno soggiornato o transitato nel Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del nord. - Le persone che si trovano nel territorio nazionale e che nei 14 giorni antecedenti alla presente ordinanza hanno soggiornato o transitato nel Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, anche se asintomatiche, sono obbligate a comunicare immediatamente l’avvenuto ingresso nel territorio nazionale al Dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria competente per territorio e a sottoporsi a test molecolare o antigenico, da effettuarsi per mezzo di tampone. 

SCARICA ORD. MIN. SALUTE  

 

. 21 DICEMBRE 2020. FAQ SPECIFICHE PER IL PERIODO 21 DICEMBRE 6 GENNAIO 2021.  

 

DOMANDE FREQUENTI SULLE MISURE ADOTTATE DAL GOVERNO

 

. 19 DICEMBRE 2020. ORD. REG. CALABRIA N. 97. IL PRESIDENTE F.F. DELLA CALABRIA SPIRLI' FIRMA UNA NUOVA ORDINANZA SUI RIENTRI DURANTE LE FESTIVITA' NATALIZIE.

«È fortemente raccomandato alle persone fisiche arrivate nel territorio regionale con mezzo pubblico o privato, nelle 72 ore antecedenti l’adozione della presente ordinanza, o che giungano in Calabria – nei limiti di quanto consentito dai provvedimenti nazionali vigenti – fino al 23 dicembre 2020, di sottoporsi al tampone rapido antigenico gratuito, nelle giornate del 20, 21, 22 e 23 dicembre 2020, presso i drive-in o postazioni fisse appositamente predisposte in ciascun territorio provinciale».

La raccomandazione «non si applica ai soggetti in transito sul territorio regionale, a coloro che sono in possesso dell’attestazione di essersi sottoposti, nelle 48 ore antecedenti all’arrivo in Calabria, a tampone molecolare o antigenico risultato negativo, a coloro che abbiano viaggiato su voli diretti “Covid-tested”».

Obbligo di registrazione al link regionale https://home.rcovid19.it

Sono cinque le postazioni provinciali dove ci si potrà sottoporre ai test: Cosenza (SEDE USCA - VIA DEGLI STADI) - Catanzaro - Reggio Calabria - Crotone - Vibo Valentia.

"Bisogna essere muniti dell’attestazione di viaggio e della registrazione sul sito regionale, da fare prima di partire per la Calabria". 

ORD. REG. CALABRIA N. 97 DEL 19.12.2020

 

.18 DICEMBRE 2020. D.L. NATALE  che introduce ulteriori disposizioni urgenti per fronteggiare i rischi sanitari connessi alla diffusione del virus COVID-19.

Il decreto, infine, prevede lo stanziamento di 645 milioni di euro da destinare al ristoro immediato delle attività di somministrazione di alimenti e bevande che vedranno un calo del fatturato a causa delle misure disposte a tutela della salute. Tali attività riceveranno un contributo pari a quello già ottenuto in seguito all’approvazione del cosiddetto “decreto rilancio” (decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34).

 

PDF SLIDE DECRETO LEGGE 18.12.2020 

 

TESTO DECRETO LEGGE PDF

 

1

 2

3

4

 

5

 6

7

8

9

. 14 Dicembre 2020. Ordinanza sindacale n. 230. Riapertura mercato settore non alimentare. 

Ord. sind. n. 230 del 14.12.2020

 

. Revoca ordinanza di isolamento domiciliare...

.

. 12 DICEMBRE 2020. Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato una nuova Ordinanza sulla base dei dati della Cabina di Regia che si è tenuta l'11 dicembre. L'Ordinanza,  in vigore dal 13 dicembre, dispone l’area gialla per le Regioni Basilicata, Calabria, Lombardia e Piemonte e l’area arancione per la Regione Abruzzo. 

 

Complessivamente, quindi, la ripartizione delle Regioni e Province Autonome nelle aree gialla, arancione e rossa dal 13 dicembre è la seguente:


area gialla: Basilicata, Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Provincia autonoma di Trento, Puglia, Sardegna, Sicilia, Umbria, Veneto 


area arancione: Abruzzo, Campania, Provincia Autonoma di Bolzano, Toscana, Valle d’Aosta


area rossa: (nessuna Regione)

 

ORDINANZA 12.12.2020

 

.

. 10 DICEMBRE 2020. Faq sul DPCM 3 Dicembre - Faq specifiche per il periodo 21 Dicembre 2020 - 6 Gennaio 2021: cosa si può fare e cosa no.

Faq Governo

.7 DICEMBRE 2020. COMUNICAZIONE DEL SINDACO. REVOCA ORDINANZA DI ISOLAMENTO 

 

.

SCARICA COMUNICAZIONE PDF

 

4 DICEMBRE 2020. COMUNICATO N. 309 - MINISTRO DELLA SALUTE. Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, firmerà 3 nuove ordinanze sulla base dei dati della Cabina di Regia (DM 30 aprile 2020) tenutasi oggi.

 

Con la prima si rinnovano le misure restrittive vigenti relative alle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Lombardia e Piemonte.

 

Con la seconda le Regioni Campania, Toscana, Valle D’Aosta e la Provincia Autonoma di Bolzano passano da area rossa ad area arancione.

 

Con la terza le Regioni Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Marche, Puglia e Umbria passano da area arancione ad area gialla. 

 

Le ordinanze saranno in vigore dal 6 dicembre. 

 

ORDINANZA MINISTRO DELLA SALUTE - RINNOVO

 

. 4 DICEMBRE 2020. NUOVO DPCM. Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha firmato il Dpcm del 3 dicembre contenente le nuove misure per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da Covid-19, in vigore da oggi. Il decreto è stato illustrato in conferenza stampa dal premier: "Abbiamo evitato un lockdown generalizzato ma ora, verso il Natale, non dobbiamo abbassare la guardia. Dobbiamo scongiurare una terza ondata che potrebbe arrivare già a gennaio e non essere meno violenta della prima. Resta il sistema di divisione in zone di tre colori: "In prossimità delle festività natalizie tutte le regioni saranno gialle: Sarà un Natale diverso, ma non meno autentico". Vanno comunque garantiti per le realtà più piccole gli spostamenti "per situazioni di necessità e per la fruizione dei servizi necessari", a partire dal non lasciare gli anziani da soli. Lo stesso Conte conferma che tra i motivi che rientrano nello "stato di necessità" c'è l'assistenza alle persona non autosufficienti, così come sarà possibile sempre rientrare non solo alla propria residenza ma anche nel luogo "dove si abita con continuità", una formula per consentire il ricongiungimento delle coppie conviventi.

 

ZONE GIALLE, ARANCIONI E ROSSE - Col nuovo Dpcm viene confermato il sistema in tre fasce: gialla, arancione e rossa. Oggi il Ministro della salute Roberto Speranza,  sulla base del monitoraggio settimanale, firmerà le nuove ordinanze.

DIVIETO DI USCITA NOTTURNA - Resta il divieto di uscita notturna in tutta Italia a partire dalle 22 alle 5. La misura è valida anche il 24, il 25, il 31 dicembre, l’1 e il 6 gennaio. Nella notte di San Silvestro il divieto sarà esteso: dalle 22 fino alle 7 del mattino e non fino alle 5 come gli altri giorni.

FESTE SOLO CON CONVIVENTI - Dal governo una "forte raccomandazione", ha detto il premier Conte, a "non ricevere a casa persone non conviventi, soprattutto in queste occasioni" del Natale e Capodanno.

IMPIANTI SCIISTICI - Non sarà consentita l'apertura degli impianti sciistici per il rischio assembramenti. Si potrà tornare a sciare dal 7 gennaio.

RITORNO A SCUOLA - Ritorno in classe al 75% per gli studenti delle superiori a partire dal 7 gennaio. Sulla possibilità dei doppi turni di lezioni, Conte ha osservato: "Non vogliamo escludere nessuna opzione, se ci saranno degli istituti scolastici che valutando le circostanze del caso, si renderanno disponibili a turni pomeridiani, ben vengano".

BAR E RISTORANTI -  Nelle zone gialle i ristoranti resteranno aperti a pranzo anche a Natale, Santo Stefano, Capodanno e l'Epifania. Nelle aree rosse e arancioni dalle 5 alle 22 bar e ristoranti potranno fare servizio da asporto. 

MESSE - Le funzioni religiose della notte del 24 dicembre saranno svolte in orario da permettere ai fedeli di tornare a casa prima del confinamento notturno. Inoltre verranno celebrate più messe a Natale per diluire la presenza di fedeli ed evitare assembramenti.

NEGOZI E SHOPPING -  Dal 4 dicembre al 6 gennaio i negozi potranno restare aperti fino alle 21, a eccezione delle zone rosse. Niente riapertura nei fine settimana e nei giorni festivi per i centri commerciali, a eccezione di supermercati e esercizi che vendono beni di prima necessità.

QUARANTENA PER CHI RIENTRA DALL'ESTERO - Tra le nuove restrizioni c’è la quarantena obbligatoria “per chi rientra dall’estero, anche per i turisti che arriveranno in Italia in questo periodo”.

VIETATE LE CROCIERE - Le crociere saranno sospese dal 21 dicembre fino al 6 Gennaio.

CINEMA E TEATRI - Resteranno chiusi per tutte le festività.

CASHBACK - si potrà ottenere un rimborso del 10% delle spese fatte dal 4 dicembre fino a fine anno (fino a un massimo di 150 euro) per chi paga con bancomat e carte di credito, in negozi, bar e ristoranti, supermercati, artigiani e professionisti (aderenti all'iniziativa).

 

SCARICA DPCM 3 DICEMBRE 2020


SCARICA ALLEGATI

 

. 3 DICEMBRE 2020. Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DECRETO LEGGE 2 DICEMBRE 2020 N. 158. 

Il decreto legge decide lo stop agli spostamenti tra regioni tra il 21 dicembre e il 6 gennaio, ad eccezione degli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute;

sarà sempre possibile, anche dal 21 dicembre al 6 gennaio, rientrare alla propria residenza, domicilio o abitazione;

 vieta gli spostamenti tra comuni il 25 e il 26 dicembre e il primo gennaio, con le stesse eccezioni (comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute) e impedisce anche di spostarsi nelle seconde case; dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021 sarà vietato spostarsi nelle seconde case che si trovino in una Regione o Provincia autonoma diversa dalla propria. Il 25 e 26 dicembre 2020 e il 1° gennaio 2021 il divieto varrà anche per le seconde case situate in un Comune diverso dal proprio.

  • E' esteso il limite massimo di vigenza dei decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri (DPCM) attuativi delle norme emergenziali, portandolo dagli attuali trenta a cinquanta giorni;
  • con riguardo all’intero territorio nazionale, nel periodo dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021 i decreti del Presidente del Consiglio dei ministri, relativi all’emergenza pandemica, possono altresì prevedere, anche indipendentemente dalla classificazione in livelli di rischio e di scenario, specifiche misure rientranti tra quelle previste dall’articolo 1, comma 2, del decreto-legge n. 19 del 2020.



Oggi verrà firmato il nuovo DPCM la cui vigenza diventerà di 50 giorni, quindi fino a metà gennaio 2021.

 

SCARICA DECRETO LEGGE 2.12.2020 PDF

indietro
HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 0.274 secondi
Powered by Asmenet Calabria